Cleaning the house – Lo spettacolo della fine

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Cleaning the house – Lo spettacolo della fine
regia di Milena Costanzo
con Milena Costanzo e Gianluca De Col
adattamento e creazione testi Milena Costanzo e Gianluca De Col
costumi Niccolò Emiliano Umattino
luci Mario Loprevite
assistenti Riccardo Calabrò, Viola Marietti e Alessandra Ventrella
foto Paola Codeluppi
ufficio stampa Renata Viola
organizzazione Marianna Caruso
Produzione Fattore K
in collaborazione con Teatro C/R, Olinda Onlus

 

Sono l’attrice del mio dramma autobiografico.”
“Io non sono niente, se non un’attrice fuori dalla scena. Mi rendo conto della terribile verità che non ci sono
parti vere in me … Sono una bugiarda.

Anne Sexton

America anni settanta. Mentre in tutti i campi artistici si cercano nuove forme di linguaggio, la poetessa Anne Sexton distrugge quella che aveva appena creato. Definita una poetessa confessionale, le sue poesie sono un processo alchemico di vita privata, psicanalisi, ritmo, favole e simboli. In circa tre anni, la casalinga matta era diventata una star e aveva vinto una grande quantità di premi autorevoli, tra cui il Premio Pulitzer. Anne Sexton diceva di se stessa: “non sono laureata, non so niente, sono molto ottusa e ho una grande bocca”.

Poco importa che tutto o niente di lei fosse vero, vera era la necessità di scrivere, parlare, dire e fare per non morire. In fondo la sua grandezza sta proprio nel fatto di essere stata vera fino in fondo nell’ammettere che non c’era niente di vero. Niente di vero in un ruolo unico, niente di vero in un tipo di donna, niente di vero in un vero uomo. La frammentazione, in quanto essere umano, che in lei arrivava alla patologia, la possiamo facilmente osservare in ognuno di noi ogni giorno.

Uno dei suoi ultimi libri è una raccolta di poesie tratte dalle favole che si intitola Trasformazioni e contiene la parte più oscura e terribile della sua vita. In tutte le favole ci sono veleni e antidoti, ci sono porte che conducono in altri mondi. Anne Sexton sa che non si può salvare, ma continua a cercare La chiave d’oro di quelle porte.

Oltre che sul contenuto, abbiamo lavorato sui meccanismi che veicolano il contenuto. Ci siamo impossessati dei meccanismi della Sexton, facendoli nostri e lavorando abbiamo scoperto che, al di là della gradazione alcolica, i punti comuni tra noi e lei sono tanti.

Dopo i tre studi: Cocktail con Anne Sexton, Conferenza con Anne Sexton e In casa con Anne Sexton, presentiamo ora la nostra favola “Anne Sexton Cleaning the house – lo spettacolo della fine”, lo spettacolo, la fine del discorso.

Milena Costanzo e Gianluca De Col

TRAILER dello spettacolo

https://www.youtube.com/watch?v=CIoE4250s1c&list=UUzUW2x7JZ96jVoXxpFu0gmw

Debutto: Milano, Teatro I, 5-10 marzo 2014

APPROFONDIMENTI

Milena Costanzo e Gianluca De Col concludono il loro lungo lavoro sull’inquieta poetessa americana mettendo a punto una convincente tecnica interpretativa che consente di affrontarne l’opera prendendola come dall’esterno, facendola decantare da qualunque intento di immedesimazione…Renato Palazzi

http://www.delteatro.it/2014/03/09/anne-sexton-cleaning-house/

Anne Sexton – Cleaning the house è lo spettacolo di Milena Costanzo sulla poetessa premio Pulitzer Anne Sexton. Spettacolo che arriva dopo un ciclo di conferenze, nell’evoluzione di un percorso che è il Progetto Anne Sexton… – Azzurra Scattarella

http://www.temperamente.it/rubriche/libri-a-teatro/anne-sexton-cleaning-the-house-al-teatro-i/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...